Recensione D O M A su Impatto Sonoro

postato in: Recensioni 0

lajf həbɪtʃuəl”, il primo full lenght dei lodigiani [‘selvə], uscito nel 2014, si inseriva con autorevolezza nell’ondata post-black metal seguita alla pubblicazione di “Sunbather” da parte dei Deafheaven, mettendo in mostra un ottimo livello di scrittura che, nell’alternare momenti maggiormente tirati ad altri più riflessivi, faceva risaltare uno spiccato gusto melodico. Meno di due anni dopo, l’uscita di “eléo” aveva ridisegnato il profilo dei [‘selvə], mettendo in primo piano l’aggressività e, allo stesso tempo, creando lo spazio, all’interno di composizioni dal minutaggio maggiore, per soluzioni maggiormente sperimentali, come testimoniato dall’intervento del violino in alma.

[continua…]

Leggi l’intero articolo qui