Recensione “Non mi fermerò mai” su Music Map

pubblicato in: Recensioni | 0

 

A cavallo degli anni ’80, dall’America arrivarono forti ventate di rinnovamento per la scena punk. Dalla California, gruppi come Germs, X, Black Flag, Dead Kennedys scossero il mercato con l’hardcore in maniera tellurica, lasciando un’impronta notevole sulle bands di prossima formazione. Ma anche il Minnesota fu ben rappresentato dagli Husker Du, un’autentica venerazione per Giancarlo Capicotto leader dei 77 Gianky Project, sorti da un paio d’anni ma proprio con quel sound che contraddistingue il suo primo progetto: i Meat For Dogs, attivo da un quarto di secolo!

 

[continua…]

Leggi l’intero articolo qui