Recensione (AllMyFriendzAre)DEAD – Wonders From The Grave su Punk4Free

postato in: Recensioni 0
Ammetterete che scrivere la recensione di una band che si chiama (AllMyFriendzAre)DEAD durante il Friends Day ha qualcosa di mistico e magico…soprattutto per una sociopatica come me. E questo e’, quindi, uno dei migliori auspici sotto il quale potevo iniziare l’ascolto di Wonders From The Grave.
Un album, il terzo dei sei ragazzi calabresi, che è intriso di un surf rock macabro ma goliardico: una sorta di splatter musicale niente male. Fra le tracce spiccano con prepotenza “Shake My Sheep”, come d’altronde le altre in cui s’insinua un Belzebu’ figo e rockabilly, un po’ alla “Sympathy For The Devil”.
Non manca un brano esclusivamente strumentale, sempre in perfetta linea con lo stile noir e surreale alla Tarantino che ormai si e’ capito caratterizzare la band, e un omaggio alla canzone bandiera dei Dead Kennedys, (che, per molti, e’ anche una situazione ricorrente da sabato sera): “Too Drunk To Fuck”. Ovviamente mai migliore dell’originale, ma molto ben riuscita.
Il ritmo sincopato che veste l’intero album si da’ una calmata al culmine (e alla fine) di quest’ultimo: con “A Killer Also Know As God”, infatti, si toccano note dall’atmosfera piu’ soft, ma senza mai abbandonare il mood da microfono anni ’50.
Insomma, si dice che il 3 sia il numero perfetto e, in quanto terzo parto della band, direi che ci siamo alla grande.
Share on Google+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *