Recensione Bruno & The Souldiers – Nothing To Lose su Rock and More

postato in: Recensioni 0

We are the souldiers, with nothing to lose”. Decidono di presentarsi cosi i Bruno and the Souldiers nel loro brano “Who are you?” presente nel loro EP Nothing to lose, uscito l’8 agosto 2016. In questo loro primo lavoro la band calabrese inserisce l’energia, il groove e il senso di “positive vibration” caratteristici del reggae e li mescola con suoni che sanno quasi di psichedelico.

La prima traccia “Sunny afternoon” trasmette una buona dose di allegria, in cui il basso la fa da padrone durante i vari versi, fino ad arrivare ad un ritornello coinvolgente, dove restare fermi diventa cosa molto ardua. “Venice” è forse la traccia più debole di questo lavoro: i tratti sono piuttosto dub, con richiami psichedelici rimandano a tempi lontani ma nonostante tutto non riescono ad incidere del tutto positivamente sul pezzo. “Who are you?” ha invece un anima molto più ska: pochi accordi, ritmo veloce ed un anima abbastanza aggressiva che ben si amalgama con il testo, creando cosi un pezzo coinvolgente che trasmette carica ed energia.

Il disco si chiude con il brano “Feeling of creation”, caratterizzata da basso e batteria che per tutta la durata della canzone giocano tra di loro creando la tipica atmosfera dub, che si unisce anche qui alla dimensione psichedelic che in un certo senso si percepisce per tutto l’EP.

In conclusione il lavoro fatto dai Bruno and the Souldiers si dimostra sicuramente valido: prende i tratti e l’energia caratteristici del reggae e li rimescola a modo proprio, creando un ottimo lavoro, con ancora forse qualche cosa da perfezionare per raggiungere la piena maturità del gruppo. Nah miss it!

Stefano Festari

Leggi qui
Share on Google+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *